Punto vitale - Karate Do - la via - il sito del Maestro Ferdinando Balzarro

Punto vitale


Può chiamarsi "giallo", un romanzo in cui a metà della storia si immagina il volto dell'assassino e per l'altra metà ci si domanda se avverrà un ribaltamento che smentisca le nostre sicurezze? Può non essere classificato nell'ormai sovraffollato genere "giallo", un libro dove accade un delitto e in cui qualcuno (sia egli un commissario di polizia, un giornlista o un personaggio qualsiasi) si prodiga a trovarne la soluzione?

Punto vitale è un giallo nella struttura ma non lo è nella sostanza. Ciò che l'autore si propone non è la soluzione di un mistero nè l'incedere matematico di una storia poliziesca, bensì, come sempre, l'immersione nei più nascosti recessi dell'animo umano.

Per la prima volta Balzarro inserisce nella narrazione le sue profonde conoscenze delle Arti marziali che diventano pretesto per scavare ferocemente nelle menti dei personaggi: per scarnificarli e smascherarne l'intrinseca violenza, il viscerale egoismo, la sensualità esasperata.

Punto vitale non lascia tregua al lettore attanagliato tra la curiosità dell'imponderabile che sempre si prospetta, e il fascino morboso della vicenda "noire" (Margaret Collina).

Vincitore del Premio Carver 2005

  Punto Vitale

 


Casa editrice: Sovera Multimedia - 2005
Email: venditalibri@soveramultimedia.com
Distributore: Deoniana Emilia tel. 051 4290411

Disponibile anche su:

Anteprima del libro su Google Libri